.

Perché continuare a formarsi

In questi mesi sto affrontando un percorso di formazione molto differente da quelli fatti da quando ho iniziato a operare nell’immobiliare.
Non si tratta di formazione tecnica, imprescindibile per ogni imprenditore, ma di una più personale, che serve però ugualmente a crescere come professionista oltre che come essere umano.
Questo percorso, molto più introspettivo, si basa sulla PNL, ma spazia anche su temi anche decisamente personali e talvolta persino spirituali (attenzione, non religiosi!).
Inizialmente ero un po’ diffidente sul senso di questa formazione: il mio obiettivo era infatti crescere come professionista quando l’ho scelta.

Formarsi come persona

Più vado avanti e più mi rendo conto però che lavorare su Marzia persona ha un risvolto enorme anche su Marzia imprenditrice.
Perché quando lavoro su di me come persona, questo poi si ripercuote su tutti gli ambiti, quello personale ovviamente, ma anche quello familiare e quello lavorativo.
Non cambio una strategia e non imparo ad usare un nuovo tipo di organigramma come potrei fare in altri percorsi, ma agisco per cambiare il mio approccio in ambiti quali la negoziazione, il conflitto, le relazioni in generale e questo ha un forte impatto anche nel mio lavoro. 
Alcuni degli esercizi con cui mi sono confrontata  in questi mesi riguardavano ad esempio il prestare attenzione: al mio corpo, alla mia respirazione e anche alle parole che uso mentre parlo.
E tutto questo è comunicazione e ha un enorme impatto sulle persone con cui mi relaziono.
Credo quindi che sia molto importante lavorare su di sé in primis come persona perché anche se il legame non è subito immediato e visibile con l’ambito professionale, in realtà è assolutamente presente e tangibile.